LA CARROZZINA CHE NON C’E’

di UILDM Onlus Bologna

Organizzazione

Nome dell'organizzazione

UILDM Onlus Bologna

Città/Provincia

Bologna / Bologna

Settore

settore3

Sito Web

http://www.uildmbo.org/

Pagina Facebook

https://www.facebook.com/#!/uildm.bologna?fref=ts

Il Progetto

Nome del progetto

LA CARROZZINA CHE NON C’E’

Descrizione

7 atleti, 7 patologie neuromuscolari e la squadra di hockey su carrozzina che partecipa al campionato di serieA1: i Rangers Pallavicini. UILDMOnlusBologna si propone di acquistare una carrozzina elettrica sportiva per chi di loro non ne possiede ancora una ed è costretto a guardare da bordo campo.

Perché pensi che La Buona Vernice dovrebbe sostenere questo progetto?

Perché significa realizzare il sogno di ragazzi coraggiosi che ogni giorno, seduti su una sedia a rotelle, dipendono totalmente da essa e da chi cammina al loro fianco. Perché il Wheelchair Hockey è l’unica disciplina che dà la possibilità a chiunque sia affetto da qualsiasi patologia neuromuscolare, di diventare un atleta e competere, misurarsi e lottare senza riserve. Perché conoscendo la grinta di questi ragazzi capiresti quanta energia trasmettono e quanta ne richiedono. Perché una di queste carrozzine, determinanti per poter competere con avversari della massima divisione, arriva a costare come un’utilitaria e la spesa per i ragazzi diventa proibitiva in assenza di un aiuto concreto. Sostenendo questo progetto anche tu cammini al loro fianco.

Perché pensi che l'organizzazione che rappresenti meriti di essere sostenuta?

Perchè UILDM realizza iniziative per favorire l’integrazione sociale, l’autonomia e lo sviluppo delle potenzialità delle persone disabili, fornendo assistenza personale e famigliare, psicologica e materiale, e sostenendo attivamente la ricerca scientifica per debellare le patologie genetiche progressive. Perché le persone a cui si rivolge UILDM rischiano l’emarginazione per il fatto di non potersi spostare liberamente, ostacolate da ogni sorta di barriere architettoniche o dalla mancanza di qualcuno accanto a loro che riesca ad aiutarli a raggiungere così l'autonomia. L’associazione è nata nel 1961. A Bologna dal 1982, coinvolge oltre 300 soci e numerosi volontari sul territorio, che si impegnano ogni giorno per valorizzare le autonomie residue, offrire servizi di trasporto e di accompagnamento, per promuovere il diritto alla mobilità e all’autodeterminazione, a scuola come sul lavoro, a casa e nel tempo libero. Non a caso proprio UILDM ha importato in Italia all’inizio degli anni ‘90 la pratica del wheelchair Hockey che oggi impegna circa 500 persone tra atleti e dirigenti, di ogni sesso ed età, portatori coraggiosi di forza e speranza.

Per saperne di più

Il Filmato del progetto


Presentazione

rangers wheelchair