Radio “I colori delle diversità” – interroghiamo le esperienze

di Associazione AEMOCON

Organizzazione

Nome dell'organizzazione

Associazione AEMOCON

Città/Provincia

Bologna / Bologna

Settore

settore1

Sito Web

http://www.emozionediconoscere.com

Pagina Facebook

https://www.facebook.com/polinpe/?fref=ts

Il Progetto

Nome del progetto

Radio “I colori delle diversità” – interroghiamo le esperienze

Descrizione

Una radio streaming per disseminare e condividere ipotesi scientifiche, buone pratiche ed esperienze di innovazione didattica ed educativa, di inclusione sociale e vita indipendente… tra famiglie di bambini e persone con deficit, esperti e professionisti nazionali ed internazionali.

Perché pensi che La Buona Vernice dovrebbe sostenere questo progetto?

"La buona vernice" può divenire l'emblema e la carica che simbolizza il potenziare le possibilità della conoscenza per superare le barriere comunicative e andare verso nuovi e snelli modi di comunicare interrogando le esperienza. Può divenire l'emblema, alla stregua di Guglielmo Marconi, di una nuova radio, in streaming, una radio dei colori della diversità che metta in collegamento, in comunicazione, le esperienze di famiglie di ragazzi con deficit e dei ragazzi stessi, con gli esperti in ambito scientifico, la collettività, il sociale. Il progetto “I colori della diversità: interroghiamo le esperienze” vorrebbe in maniera rigorosa e autentica diffondere testimonianze di famiglie, amici, fratelli, professionisti (insegnanti, educatori, operatori...) e dei ragazzi stessi, facendo sì che l'esperienza che ha prodotto le condizioni per il superamento degli handicap che i deficit propongono, da un patrimonio costretto nel cassetto, esca in un confronto agile, immediato e finalizzato a dinamicizzare la ricerca di sempre più strategie, possibilità, azioni e buone pratiche che hanno trovato fiducia e buon risultato nei vissuti dei papà e delle mamme di bambini e persone con deficit. Le famiglie necessitano di comunicare tra loro, di scambiarsi esperienze, di sostenersi, di orientarsi verso questa o quella struttura riabilitativa che è risultata più o meno funzionale e adeguata, confrontarsi circa modalità di didattiche, buone prassi... Spesso si ha la sensazione che l'incontrare professionisti validi, risposte adeguati ecc... sia una sorta di "botta di fortuna". Una trasmissione radio darebbe la possibilità di creare una rete che esca dalla fortuna per diventare invece conoscenza e consuetudine. L'iniziativa, utilizzando la rete e le possibilità multimediali che questa comporta, (con costi possibili che ne garantiscano una continuità nel tempo) oltre che il voler superare quelle a volte ripetitive mere lamentele in cui si trasformano dei social network, vuol produrre una circolazione che pur fondandosi sull'esperienza quotidiana è stata fatta assurgere dalla ricerca scientifica a riferimento sufficientemente affidabile per orientare verso le buone prassi circa il superamento degli handicap che i deficit propongono.

Perché pensi che l'organizzazione che rappresenti meriti di essere sostenuta?

Perché l'Associazione Emozione di Conoscere (AEMOCON) avendo come riferimento in primo piano informare in maniera rigorosa ed adeguata le famiglie va, oltre che a fornire direttamente informazioni rigorose, ad immettere i papà, le mamme i fratelli in un circuito attivo fornendo loro permanentemente occasioni e chiavi concettuali per poter essere protagonisti attivi e consapevoli circa il superamento degli handicap dei loro figli verso una vita di qualità sempre più autonoma e indipendente. Trascinare e l'implicare in maniera attiva le famiglie è la finalità principale di AEMOCON.

Per saperne di più

Presentazione

Progetto Radio